Responsive Menu Pro Image Responsive Menu Clicked Image
Per Diletto e per Passione 414 ricette

Categoria Dolci

Grado di difficoltà Facile

Tempo di realizzazione   20'

INGREDIENTI   6 persone

Farina di castagne

400 gr

Acqua

600 gr circa

Sale

un pizzico

Ricotta

300 gr

Zucchero di canna

50 gr

Miele

qb

http://www.aifb.it/
 

NEWSLETTER

Per iscrivierti alla newsletter di Pane Zucchero ti basta inserire la tua e-mail nel campo sottostante e cliccare su ISCRIVITI!


Necci della Garfagnana

Necci della Garfagnana

In Garfagnana, in varie localita’ della provincia di Lucca,  il Neccio e’ un nome che identifica la farina di castagne e cio’ che ne deriva. Ottenuta dalla macinatura di diverse qualita’ di castagne essiccate, veniva utilizzata in passato per la preparazione della polenta dolce, il castagnaccio ed i ..Necci..appunto…ed era la base per il sostentamento della popolazione che viveva in queste impervie e poco produttive montagne della Lucchesia

I Necci sono delle specie di Crespelle ottenute mischiando semplicemente l’acqua alla farina di castagne e cotte su di una teglia antiaderente, al loro interno viene inserita una ricotta di prima qualita’ possibilmente di pecora , arrotolate su se stesse e completate con del buon miele di acacia.

 

PREPARAZIONE

Necci della Garfagnana

Prendete la farina di castagne e spegnetela con l’acqua ed un pizzico di sale, dovra’ risultare liscia e abbastanza liquida.

Preriscaldare una padella antiaderente unta con un goccio di olio di oliva, prendete un ramaiolo di composto e cuocetevi la prima crespella roteando la padella in modo che questo aderisca bene fino ai bordi: capovolgetela quando cotta da una parte. Continuate con le crespelle fino a quando il composto sara’ esaurito.

Adesso setacciate la ricotta e mischiatela con lo zucchero di canna, stendetela  con l’aiuto di un cucchiaio  su ogni crespella.

Arrotolate su se stessi i Necci  e tagliateli  a meta’ adagiandoli  sul piatto da portata, cospargete un po’ di miele e servite.

I Necci  potete prepararli anche il giorno prima conservandoli pero’ in frigo su di un piatto coperto da pellicola, avendo cura di riempirli di ricotta solo al momento di servirli.

 

Seguimi su Instagram

ALTRE RICETTE DELLA CATEGORIA