Responsive Menu Pro Image Responsive Menu Clicked Image
Per Diletto e per Passione 477 ricette

Categoria Primi

Grado di difficoltà Medio

Tempo di realizzazione   40'

INGREDIENTI   4 persone

Farina

400 gr

Burro

80 gr

Salvia

Un mazzetto

ParmigianoRggino

Qb

Noce moscata

Qb

Sale e pepe

Qb

http://www.aifb.it/
 

NEWSLETTER

Per iscrivierti alla newsletter di Pane Zucchero ti basta inserire la tua e-mail nel campo sottostante e cliccare su ISCRIVITI!


Testaroli burro e salvia

I Testaroli  sono tipici della Lunigiana  e piu’ precisamente di Pontremoli in provincia di Massa e Carrara, si cuociono su speciali piastre in ghisa chiamate Testi. Si trovano anche confezionati sottovuoto in grossi dischi da 30 cm di diametro pronti da tagliare a rombi. La loro particolarità’ e’ che gettandoli in acqua bollente salata a fuoco spento in due tre secondi sono pronti. Sono buonissimi da gustare al pesto, al pomodoro ma anche burro e salvia. Io oggi ho scelto questa versione.

Conoscevo per fama questo prodotto ma non lo avevo mai assaggiato fino a che in estate ad una sagra in Pontassieve , provincia di Firenze, non ho visto dal vivo la loro preparazione, con L’utilizzo  del fuoco e dei testi antichi . Ne ho comprati alcuni già’ pronti ma poi, conoscendomi, è’ arrivato il momento di farli da sola.

PREPARAZIONE

Per questi Testaroli burro e salvia fate cosi

in una ciotola unire la farina ( io ho usato i grani antichi, ma va bene una semintegrale o bianca, come meglio preferite) e stemperatela con circa un litro di acqua a temperatura ambiente. Prendete una padella antiaderente o una padella per crepes scaldatela benissimo e poi abbassate la fiamma. Prendete un romaiolo e riversate il composto fatcendo in modo di ricavare circa quattro Testaroli , lo spessore deve essere di circa 2/3 mm ciascuno , cuoceteli per circa 5 minuti girandoli a metà’ cottura.

Tagliate i Testaroli a losanghe e metteteli da parte. Mettete una pentola d’acqua salata sul fuoco e al bollore spegnetela e gettatevi solo per un paio di secondi i Testaroli già’ tagliati. Nel frattempo avrete sciolto il burro con la salvia e aromatizzato il tutto con una grattugiata di noce moscata. Ponete sul piatto di ciascun commensale un po’ di burro fuso ponetevi sopra i Testaroli con qualche foglia di salvia e una spolverata abbondante di parmigiano.

Mangiate  subito .

Se i dischi dei Testaroli dovessero avanzarvi prima di essere tagliati e cotti, arrotolateli con pellicola trasparente e riponeteli in frigo si conserveranno un paio di giorni.

Seguimi su Instagram

This error message is only visible to WordPress admins

Error: API requests are being delayed. New posts will not be retrieved.

There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

ALTRE RICETTE DELLA CATEGORIA