Responsive Menu Pro Image Responsive Menu Clicked Image
Per Diletto e per Passione 520 ricette

Categoria Primi

Grado di difficoltà Facile

Tempo di realizzazione   10'

INGREDIENTI   4 persone

Struncatura

320 g

Olio

40 g

Burro

una noce

Alici sott'olio

4

Aglio

1 spicchio

Capperi sotto sale

un cucchiaino

Pane raffermo

100 g

http://www.aifb.it/
 

NEWSLETTER

Per iscrivierti alla newsletter di Pane Zucchero ti basta inserire la tua e-mail nel campo sottostante e cliccare su ISCRIVITI!


Struncatura

Struncatura

La struncatura, che nome strano, vi giuro che non conoscevo questa tipologia di pasta fino a che una follower che mi segue ormai da anni, non me l’ha fatta conoscere. Irene, Calabrese doc, è venuta a fare un giro in Toscana e fermandosi a Firenze ha voluto incontrarmi. E’ stato per me un piacere immenso poterla vedere anche se, in pieno periodo di Covid ci siamo dovute mantenere a debita distanza  rispettando ed osservando le regole. Quindi nè baci nè abbracci e nè strette di mano ma solo tanto affetto reciproco scambiato dai nostri occhi, sopra la mascherina.

Un sacchettino stracolmo di bontà Calabresi che pian pianino sperimenterò. Primo fra tutti la struncatura. Questa tipologia di pasta  che è tipica  del territorio calabrese. La componente principale di questo piatto è una pasta che è viene realizzata con i residui della farina e della crusca della molitura del grano. L’aggiunta del frumento integrale e della segale le conferiscono quell’aspetto particolarmente ruvido e grossolano. Grazie alla sua forma ed al suo impasto trattiene molto bene il condimento e solitamente viene preparata con ingredienti tipici regionali, quali l’olio, alici, peperoncino e mollica di pane tostata.

Io l’ho preparata utilizzando olio toscano, acciughe sott’olio del mar cantabrico e una sbriciolata del mio pane toscano che preparo con lievito madre ogni settimana.

Il piatto è davvero eccezionale! La semplicità paga sempre.

Grazie Irene!

Lei con suo marito

PREPARAZIONE

Struncatura

Per la struncatura procediamo così: In un mixer sbriciolate  grossolanamente il pane raffermo, rosolatelo in un padellino nel quale avrete sciolto la noce di burro. Una volta che avrà preso un color ambrato spegnete il fuoco e tenete da parte.

Portate a bollore la pentola con l’acqua aggiungendo un pizzico di sale ( non molto poichè le acciughe ed i capperi sono già salati)

Buttate la pasta e seguite il tempo di cottura indicato nella confezione. Nel frattempo in una seconda padella fate rosolare l’aglio con l’olio. Togliete lo spicchio ed aggiungete a fuoco bassissimo i capperi e le acciughe e fateli sciogliere.

Scolate la pasta ripassatela in padella, servite nei piatti spolverizzando con il pane rosolato. Aggiungede del pepe se vi aggrada e…buon appetito!

struncatura

Seguimi su Instagram

ALTRE RICETTE DELLA CATEGORIA Primi