Per Diletto e per Passione

Viaggiar per mondi da scoprire…

Viaggiar per mondi da scoprire…

si, viaggiare mi è sempre piaciuto ed ogni volta mi succede sempre una cosa strana , più viaggio e più vorrei partire per incontrare nuove persone, assaporare nuovi piatti, spezie, frutti, passeggiare su spiagge deserte ..è bello ed affascinante conoscere il mondo.
Quest’anno abbiamo scelto l’Oman e non ne sono rimasta delusa, è bello partire  con la propria famiglia e con gli amici più cari per un breve ma intenso soggiorno, viaggiando fuori dal turismo di massa in un paese non ancora sfruttato e rimasto alle sue origini.  Il Sultanato dell’Oman che conoscevo vagamente da reminescenze scolastiche è un paese situato nella Penisola Arabica, ha subito  l’influenza indiana che ha lasciato il suo segno quando questo fu crocevia di mari e commercio. Qui tutti sono ospitali e sorridenti e l’educazione regna sovrana. Panorami mozzafiato, Souk coloratissimi e profumati di spezie provenienti appunto dall’India , Moschee scintillanti , qui,  in agosto e settembre i monti che sono brulli per tutto l’anno, diventano di un bellissimo verde e  danno vita alle rose damascene che vengono raccolte essicccate ed utilizzate per l’estrazione di profumi ed acqua di rose, utilizzata anche in cucina. l’Oman è uno tra i più’ grandi produttori di essenze per profumi , ma non solo, esiste un albero che secerne una resina dalla quale si estrae l’incenso più pregiato al mondo il suo nome è Hujari , basti pensare che in antichità lo scambio era 1 kg di incenso contro di 1 kg d’oro!
Ma la mia attenzione come sempre è rivolta al cibo e alle sue origini.
Qui, si possono trovare piccole banane saporitissime, i datteri più buoni che abbia mai assaggiato, il Maqbous , riso cotto a vapore con le spezie più particolari che è servito con stufati di carne e pesce,  buonissimo.. il pure’ di riso speziato  (Aursia) che viene fatto appunto con la farina di riso…
Anche questa volta faro’ tesoro di quanto i miei occhi e le mie orecchie hanno saputo carpire da questo mio viaggio …Jacopo, cuoco del villaggio mi ha promesso una ricetta, che non appena rientrata preparero’ pensando al sorriso di questo popolo….

 

ALTRI ARTICOLI DELLA CATEGORIA NON SOLO RICETTE