Per Diletto e per Passione

Ricciarelli di Siena

Tempo di realizzazione   30'

Ricciarelli di Siena

E fu che l’allora Cavalier Ricciardello della Gherardesca di ritorno dalle Crociate fece entrare nel suo castello di Volterra tanta prelibatezza che prese il suo nome …nel corso dei secoli queste morbide dolcezze hanno subito delle varianti con l’aggiunta di canditi e cioccolato in superficie ma la loro versione originale e’ per me sicuramente la migliore.

Si usa degustare il Ricciarello sulle tavole natalizie accompagnato da vini da dessert ma non solo, nelle pasticcerie artigianali e nei Forni cittadini si puo’ trovare in ogni periodo dell’anno.

Sapeste quante volte ho pensato di fare in casa  i Ricciarelli di Siena e mi sono fermata pensando che fossero complicati…ma mi sbagliavo! Sono di una semplicita’ estrema e non c’e’ paragone con quelli che vendono confezionati e sicuramente danno piu’ soddisfazione di quelli comprati gia’ fatti in pasticceria, il cui prezzo giuro non ne vale assolutamente!  Da buona toscana durante le Feste di Natale  qualche prodotto tipico della nostra terra non puo’  mancare in casa. Vi svelo un piccolo segreto,  a me piace tenere in un angolino ben nascosto  qualche dolcetto, tutto per me  e passando furtivamente prenderne uno , come fanno i bambini..magari mangio pochissimo a cena per compensare il peccato di gola, ma giuro a me da tanta soddisfazione questo tipo di trasgressione che non fa male a nessuno…se non a me!!

Allora,  dato che da sempre  cerco di non comprare niente di confezionato,  eccomi di nuovo con le mani in pasta..e avanti tutta..voi con me!!

 

 

 

Categoria Dolci

Grado di difficoltà Facile

INGREDIENTI   8 persone

mandorle pelate

300 gr

zucchero

250 gr

buccia di un limone grattugiato

zucchero vanigliato

15 gr

farina

15 gr

ammoniaca per dolci

1 pizzico

albume

1

zucchero a velo aggiuntivo

20 gr

http://www.aifb.it/
 

NEWSLETTER

Per iscrivierti alla newsletter di Pane Zucchero ti basta inserire la tua e-mail nel campo sottostante e cliccare su ISCRIVITI!


PREPARAZIONE

Per circa venti Ricciarelli di Siena tritate nel mixer  le mandorle con 200 gr di zucchero e la buccia grattugiata di limone. Mettete il composto ottenuto in una ciotola . Preparate poi uno sciroppo mescolando in una pentolina 50 gr di zucchero con tre cucchiai di acqua . Fate sobbollire per qualche minuto fino a che lo sciroppo non diventa bello denso ma non colorito. Versate lo sciroppo ottenuto nel composto di mandorle e mescolate il tutto fino a farlo assorbire. Aggiungete lo zucchero vanigliato, la farina e l’ammoniaca per dolci, mescolate e mettete a riposare per otto ore coprendo la ciotola con un canovaccio.

Prendete ora un albume e montatelo leggermente, aggiungetelo all’impasto di mandorle e lavorate per amalgamare il tutto. Con il composto ottenuto ricavate i biscotti dandogli la forma ovoidale tipica dei Ricciarelli. Mettete un mucchietto di zucchero a velo ( i venti grammi di zucchero aggiuntivo degli ingredienti) e passateci i biscotti dentro poi adagiateli su una teglia ricoperta di carta forno (o di ostie se le trovate in drogheria..ma non sono indispensabili) . Lasciateli asciugare per circa mezz’ora poi infornate i Ricciarelli a 160 gradi e cuocete per 15 minuti. Lasciate raffreddare e servite i vostri stupendi dolcetti Senesi….

STAMPA RICETTA
ALTRE RICETTE DELLA CATEGORIA Dolci