Per Diletto e per Passione

Orecchiette con sardelle e rape

Tempo di realizzazione   45'

Orecchiette con sardelle e rape..

Un “pacco” che arriva  dalla Calabria, un connubio con la Puglia e una Toscana Doc che intende fare le orecchiette..mah una strana accozzaglia  ma vi assicuro di buon gusto! La storia inizia cosi..amici commilitoni che si incontrano sui social network dopo che,  ormai trent’anni orsono,  avevano ottenuto il congedo militare e si erano salutati chissà’ con quale intento..sicuramente quello di rivedersi un giorno, si   un giorno,  ma di quale anno??  Ne e’ passato di tempo da allora ma adesso si sono ritrovati, con mille storie diverse, mille vicissitudini  vite che si uniscono e che si separano..ma eccoli qua!

Mio marito Caserma Gonzaga Firenze 78mo Battaglione Lupi di Toscana ritrova Lorenzo, poi Enzo..Pino…e via  via molti altri iniziano i racconti; sai io lavoro ..io faccio…si..io possiedo un appezzamento di terreno, vivo in Calabria, ..dai.. ti mando un pacco con i miei prodotti..ed e’ cosi’ che iniziano gli scambi gastronomici, quelli che preferisco, gli scambi culturali che arrivano alle nostre radici le piu’ recondite. Ecco che apriamo questo scatolone che arriva in meno di 24 ore a Firenze e proveniente appunto dalla Calabria. Non vi dico i miei occhi..si sono illuminati…arance mandarini salamelle soppressate taralli e due barattoli con un condimento a me inizialmente sconosciuto. Mi informo e scopro che si tratta di “Sardella” anche soprannominato il caviale del Sud o il Caviale dei Poveri...ma in definitiva di cosa stiamo parlando?? Peperoncino piccante e non, unito con i “neonati” delle alici per dar origine a questo sugo strepitoso che viene usato  per condire la pasta ma anche per  completare bruschette di pane con cipolle di Tropea..

E allora? non posso che mettermi all’opera …sempre piu’ consapevole del fatto che la vita e’ piena di sorprese e che la serenità’ appartiene a pochi …quei pochi  che riescono a cogliere nelle piccole cose l’immensita’ dei valori che ogni essere umano tenta di  trasmette ad un altro…

p.s. Non essendo la Sardella Calabrese  facilissima da reperire,  ho incluso nella ricetta la possibilita’ di eseguire questo piatto utilizzando del semplice peperoncino.

Categoria Primi

Grado di difficoltà Medio

INGREDIENTI   4 persone

Semola senatore Cappelli

400 g

Acqua tiepida

200 g

olio evo

1 cucchiaio

Cime di rapa pulite

500 g

"Sardella" Calabrese

1 cucchiaino

oppure peperoncino piccante

qb

Aglio

qb

Pomodori pachino

8

http://www.aifb.it/
 

NEWSLETTER

Per iscrivierti alla newsletter di Pane Zucchero ti basta inserire la tua e-mail nel campo sottostante e cliccare su ISCRIVITI!


PREPARAZIONE

Orecchiette con sardelle e rape

Uniamo 400 g di Semola Senatore Cappelli a 200 g di acqua tiepida, un pizzico di sale e un cucchiaio di olio, impastiamo bene poi mettiamo il composto tra due scodelle e aspettiamo una mezz’oretta. Se avete reperito la “Sardella” procedete cosi:…Soffriggete uno spicchio d’aglio con olio poi unite sa Sardella e stemperatela con un po’ di acqua, lavate le cime di rapa ed unirle al fondo di cottura, continuate a stufare fino a che non saranno ben cotte aggiungendo acqua se ce n’e’  bisogno. Se invece non avete trovato la Sardella, fate semplicemente soffriggere dell’aglio con del peperoncino, unite i pomodorini pachino con le rape e continuate la cottura fino a che non saranno ben cotte. Tenete il condimento da parte e dedicatevi alle orecchiette…fate tanti filoncini dello spessore di un dito indice, ricavatene tanti filoncini che andrete a pressare con la punta di un coltello e che rigirerete in se stesse dando la forma appunto di orecchietta.

Cuocete in acqua salata fino a che queste non verranno a galla poi saltatele in padella e servite..

Buon appetito…

 

STAMPA RICETTA
ALTRE RICETTE DELLA CATEGORIA Primi