Per Diletto e per Passione

Marmellata di arance

Tempo di realizzazione   30'

Marmellata di arance

e se un amico Calabrese  ti invia  un bel pacco con delle arance stupende non trattate da pesticidi, cosa fai?? ma certo…un bel po’ di marmellata! Preparatene un bel po’ mettete in dispensa ed utilizzatela per crostate o semplicemente spalmata sul pane e perche’ no….potete anche regalarla!!

Categoria Di tutto un po'

Grado di difficoltà Facile

INGREDIENTI   persone

Arance pelate a vivo

1 kg

Limone

1

Zucchero semolato

700 g

Buccia di arancia e limone (senza la parte bianca)

60 g

Carote

1

http://www.aifb.it/
 

NEWSLETTER

Per iscrivierti alla newsletter di Pane Zucchero ti basta inserire la tua e-mail nel campo sottostante e cliccare su ISCRIVITI!


PREPARAZIONE

Marmellata di arance

Pelate a vivo le arance e limone e tenetele da parte.

Pulite una carota e frullatela insieme alla scorza  di arancia e del limone avendo cura di togliere la parte bianca che rimarrebbe amara. Unite adesso le scorze e la carota alle arance ed al  limone  fatti a pezzi, frullate tutto  in un mixer,  ma in maniera grossolana. Aggiungete lo zucchero e fate bollire per circa 50 minuti facendo la prova “piattino” ovvero prendete un piattino e versatevi un cucchiaio di marmellata che ancora sta cuocendo e se questa scende velocemente dal piatto messo in verticale allora prolungate la cottura, mentre al contrario se scende lentamente vuol dire che la nostra marmellata e’ pronta. Frullate adesso con un mixer ad immersione per qualche secondo.

Spengete il fuoco e versate  nei vasetti che avrete sterilizzato , unitamente ai tappi (*). Chiudete energicamente e capovolgete i barattoli sottosopra. In questo modo avremmo fatto una prima sterilizzazione. Una volta freddi prendete i barattoli e metteteli in una capiente casseruola con l’acqua che copra i barattoli fino ad un centimetro sopra al tappo, separateli con stracci l’uno dall’altro per evitare che bollendo si sfreghino tra di loro, rompendosi.   Fateli bollire dal momento in cui l’acqua inizia a staccare il bollore per circa 25 minuti dopodiche’ spegnere l’acqua e fate freddare i barattoli direttamente in pentola, Questo tipo di doppia sterilizzazione e’ raccomandata per la sicurezza e per evitare la formazione della tossina botulinica, poche regole di igiene che salvaguardano la nostra salute ..perche’ come diciamo noi toscani….”meglio aver paura che buscarne” ovvero…meglio prevenire…

(*) Ricordo che la sterilizzazione dei barattoli puo’ essere fatta bollendo per circa 15 minuti i barattoli ed i tappi in una pentola ed estraendoli utilizzando una pinza ad uso alimentare evitando di toccare con le mani l’interno dei barattoli.

Altro sistema da utilizzare e’ mettere tappi e barattoli in lavastoviglie che contenga solo questi e non piatti e stoviglie sporche  e attivare il ciclo intensivo che preveda una temperatura elevata .

STAMPA RICETTA
ALTRE RICETTE DELLA CATEGORIA Di tutto un po'