Per Diletto e per Passione

Lasagne bastarde della Lunigiana

Tempo di realizzazione   45'

Lasagne bastarde della Lunigiana

Rendiamo onore alla Lunigiana,  lembo incontaminato  di terra Toscana,   con questo piatto fatto con poveri e semplici ingradienti di un tempo protagonista  l’ottima farina di castagne  Montagna Verde che Barbara Maffei produce, trasforma e promuove con amore .

Provate queste lasagne bastarde che debbono il proprio nome ad una sorta di lasagne “ibride” fatte con farina “0” mischiate a farina di castagne, si cuociono in acqua come un normale piatto di tagliatelle e si condiscono con ingredienti semplicissimi per non alterarne il loro  sapore già di per sé gustoso.

 

 

 

Categoria Primi

Grado di difficoltà Medio

INGREDIENTI   4 persone

Farina 0

200 g

Farina di castagne

100 g

uova medie

3

burro

40 g

Salvia

un mazzetto

sale e pepe

qb

Parmigiano reggiano

qb

http://www.aifb.it/
 

NEWSLETTER

Per iscrivierti alla newsletter di Pane Zucchero ti basta inserire la tua e-mail nel campo sottostante e cliccare su ISCRIVITI!


PREPARAZIONE

Lasagne bastarde della Lunigiana

Prendete le due farine, setacciatele ponetele sulla spianatoia e mettetevi al centro le uova con un pizzico di sale.

Ricaverete un impasto omogeneo che andrete a riporre in frigo per una mezz’ora.

Passate alla macchinetta sfogliatrice l’impasto fino alla penultima tacca dello spessore, ponete le strisce di pasta su un piano ben infarinato, e tagliatele come se fossero delle grosse tagliatelle oppure a losanghe.

Portate a bollore una pentola con acqua salata gettate per un paio di minuti le “lasagne” scolatele e ripassatele in padella con il burro e la salvia che avrete precedentemente scaldato. Servite con parmigiano reggiano e pepe nero grattato al momento.

Le lasagne bastarde si possono condire  anche con un sugo di funghi oppure con con un sughetto a base di salsiccia saltata in padella.

Buon appetito

STAMPA RICETTA
ALTRE RICETTE DELLA CATEGORIA Primi