Per Diletto e per Passione

Focaccia barese

Tempo di realizzazione   20'

Focaccia barese,

Il nostro Mediterraneo con i suoi profumi e la sua cucina, questa focaccia mi ricorda una vacanza in Puglia quando all’alba mi sono alzata ed ho attraversato i vicoli stretti del paese dove soggiornavo,  tra i cani noncuranti dei miei passi volutamente felpati per non rompere il meraviglioso silenzio della notte  ed i contadini che si accingevano a recarsi nei campi per la mietitura.  Tutto ciò  per arrivare pian pianino in un antichissimo forno a legna gestito da generazioni da una famiglia di panificatori.

Gentilmente mi hanno ospitata ed ho avuto l’onore di poter vedere il loro incessante lavoro per tutta una intera notte!

Il sonno non si faceva sentire come ogni volta che ho avuto la fortuna di assistere al miracolo della panificazione, anzi quella notte ho potuto ammirare la formatura di numerose pezzature di pane, friselle e focacce come ad esempio questa barese, la cui ricetta nell’euforia e nella frenesia di quella notte, non ricordo di aver chiesto . Molte sono le versioni di questa focaccia a seconda della zona in cui viene prodotta,   io  vi propongo quella  di Sara Papa,  indiscussa “signora”della panificazione, la cui ricetta  ha dato lo stesso risultato e lo stesso sapore di quella assaggiata in quella notte.

 

Categoria Lievitati

Grado di difficoltà Facile

INGREDIENTI   4 persone

Semola rimacinata

250 gr

Farina 0

250 gr

Acqua

300 gr circa

Patata lessa

150 gr

Lievito di birra

10 gr

Miele

1 cucchiaino

Sale

5 gr

Pomodori pachino

20

Olive denocciolate

20

Origano

qb

http://www.aifb.it/
 

NEWSLETTER

Per iscrivierti alla newsletter di Pane Zucchero ti basta inserire la tua e-mail nel campo sottostante e cliccare su ISCRIVITI!


PREPARAZIONE

Focaccia barese

Per questa focaccia barese procedete cosi

Lessate le patate sbucciatele e pesatene 150 gr

Sciogliete il lievito di birra con l’acqua unitelo alle farine con il miele ed il sale, unite la patata passata al setaccio formate un panetto che andrete a tagliare in due parti, l’una più  grande dell’altra ( per una teglia diametro cm 28 ed una cm 20)

Ungete con abbondante olio di oliva le due teglie ed adagiatevi le due pezzature ricavate,  poi copritele con un telo.

Una volta lievitata la pasta, occorreranno circa un’ora e 1|2 ungetevi le mani e delicatamente capovolgetela nella medesima teglia, allargatela con i polpastrelli delle mani, prendete i pomodorini spaccateli in due e poneteli sull’impasto, unitevi adesso le olive denocciolate, sale e pepe qb un’abbondante pizzicotto di origano ed infornate a 220 gr per oltre mezz’ora, e comunque fino a che il suo colore non risulterà’ dorato.

Se volete utilizzare il lievito madre, ne occorreranno  150 grammi ; sostituitelo quindi  al lievito di birra , avendo l’accortezza di aumentare l’acqua di circa 50 grammi.

Ricordatevi che l’acqua e’ indicativa poiché  dipende molto  dalla capacita’ di assorbimento della farina stessa.

STAMPA RICETTA
ALTRE RICETTE DELLA CATEGORIA Lievitati