Per Diletto e per Passione

Crackers di semola

Tempo di realizzazione   30'

Crackers di semola

Tra i vari corsi di pane focacce e lievitati ai quali ho partecipato, moltissime sono le ricette che mi sono state consegnate e che man mano ho sperimentato  a casa. Questi crackers provengono dall’ultima esperienza con le  mani in pasta organizzata dallo Chef stellato Matia Barciulli  delle Cucine Antinori.

Una volta assaggiati non ho potuto fare a meno di pensare di mettermi all’opera, non crediate che siano di  difficile realizzazione , anzi tutt’altro!..non hanno bisogno di molta cura anche se si tratta di un prodotto lievitato: la lievitazione  infatti  vien meno una volta che l’impasto lo si stende  sottilissimo tra i rulli della macchinetta per la pasta .

Credetemi, il guaio e’ che appena li avrete preparati non potrete piu’ farne a meno !!! e poi l’uno tirerà  l’altro generando una sorta di dipendenza al cracker!!!!  Le quantita’ che sono indicate in ricetta sono state preparate per una cena di 12 persone ma non ne vale la pena lavorare per farne di meno,  tanta sara’ la loro richiesta!!!

Provate e fatemi sapere…

p.s. la quantita’ di lievito utilizzata e’ a parer mio un po’ eccessiva, io sono per utilizzare pochissimo lievito di birra (o addirittura utilizzare il lievito madre) ed allungare magari i tempi di lievitazione, ma in questo caso non ho voluto aspettare ed ho semplicemente dato  lo sprint alla ricetta mantenendo l’originale “insegnamento” trasmessomi.

La prossima volta giuro che utilizzerò’ “Ruperto“ il mio grande lievito madre!!!!

 

Categoria Lievitati

Grado di difficoltà Facile

INGREDIENTI   12 persone

Farina di semola

500 g

Olio evo

80 g

Sale

10 g

Lievito di birra fresco

25 g

Acqua

220 g

http://www.aifb.it/
 

NEWSLETTER

Per iscrivierti alla newsletter di Pane Zucchero ti basta inserire la tua e-mail nel campo sottostante e cliccare su ISCRIVITI!


PREPARAZIONE

Crackers di semola

Per questi crackers di semola lavorate tutti gli ingredienti insieme, una volta ottenuto un impasto omogeneo riponetelo in un contenitore ermetico; fate riposare in frigo per 24 ore circa.

Trascorso questo tempo estraete la pasta dal frigo e fatela lievitare, occorreranno un paio d’ore ma dipenderà’ molto dalla temperatura esterna. Passate l’impasto alla macchinetta par la pasta ( io la chiamo nonna Papera”) alla penultima tacca. Ne usciranno fuori delle strisce sottili che andrete ad adagiare su teglie coperte di carta forno. Con un tagliapasta incidete in maniera grossolana i cracker alla misura che piu’ vi aggrada direttamente nella teglia , poi cospargeteli di sale ed infornateli a 190 gradi per circa 6 minuti, estraeteli dal forno e procedete con una seconda infornata fino ad esaurimento della pasta. Questi cracker di straordinaria bonta’ si conservano benissimo in sacchetti di carta. Si possono utilizzare durante pranzi o cene in accompagnamento al pane oppure negli aperitivi quali stuzzichini. Se poi decidete di portarveli in ufficio come me, saranno degli ottimi smorza-fame!!!

STAMPA RICETTA
ALTRE RICETTE DELLA CATEGORIA Lievitati