Per Diletto e per Passione

Ciaccia di Pasqua

Tempo di realizzazione   30'

Ciaccia di Pasqua

Una torta salata che forse non appartiene proprio alla Toscana, una via di mezzo tra un Casatiello Napoletano, una torta umbra o marchigiana..chissa’!…nell’aretino ne esiste una versione con l’aggiunta di salumi e strutto ma sta’ di fatto che lievitati cosi ricchi non sono poi cosi’ tipici della nostra terra. Questa e’ una versione senza strutto o burro,  ho aggiunto  olio extravergine di oliva,  formaggio parmigiano e pecorino toscano ben stagionato, certo non risulta leggera, ma si avvicina molto di piu’ al gusto toscano.

Solitamente questa tipologia di torta salata si mangia la mattina di Pasqua accompagnata da affettato misto, ma vi giuro che e’ buonissima anche mangiata da sola.

Il taglio non perfetto della fetta che si vede in foto e’ dato dal fatto che non ho saputo aspettare che si raffreddasse, ed ho azzardato, affondanto il coltello…come se non ci fosse un domani…….

 

Categoria Lievitati

Grado di difficoltà Medio

INGREDIENTI   10 persone

Farina forte (manitoba)

300 g

Farina 0 macinata a pietra

260 g

Uova

4 + 1

Olio extravergine di oliva

100 g

Latte

200 g

Lievito di birra

25 g

Emmental a dadini

160 g

Pecorino stagionato grattugiato

120 g

Parmigiano reggiano grattugiato

120 g

Sale

1/2 cucchiaino

Pepe

1/2 cucchiaino

http://www.aifb.it/
 

NEWSLETTER

Per iscrivierti alla newsletter di Pane Zucchero ti basta inserire la tua e-mail nel campo sottostante e cliccare su ISCRIVITI!


PREPARAZIONE

Ciaccia di Pasqua

Sciogliete il lievito di birra nel latte tiepido, unite 300 g di farina manitoba impastate bene e fate riposare coperto con un canovaccio per circa mezz’ora.

Sbattete leggermente 4 uova unitevi il pecorino, il parmigiano, l’olio, il sale ed il pepe.

Riprendete l’impasto che ormai sara’ lievitato ed avra’ raddoppiato il suo volume, unite il composto di uova sbattute e la  farina rimasta. Impastate per circa 10 minuti ottenendo un composto che rimarra’ un po’ attaccato alle mani. Unite adesso l’emmental a dadini ed aiutandovi con le mani infarinate, formate una palla che andrete a posizionare su uno stampo a cerniera di 20 cm alto 10 imburrato e foderato di carta forno . Lasciate lievitare per circa un’ora e mezzo coperto con un telo. Portate il forno a 180 gradi, pennellate la superficie con l’uovo rimasto, sbattuto leggermente, ed infornate per circa 50 minuti.

La Ciaccia si mangia accompagnata da prosciutto, salame ed affettati vari…

 

STAMPA RICETTA
ALTRE RICETTE DELLA CATEGORIA Lievitati