Per Diletto e per Passione

Cantuccini di Prato

Tempo di realizzazione   40'

Cantuccini di Prato…questa e’ la ricetta alla quale tengo di piu’ in assoluto. Si rifa’ alle nostre tradizioni e rappresenta il primo approccio che ho avuto con la “pasticceria di casa nostra”.  A detta di tutti coloro che li hanno assaggiati, questi cantuccini sono fantastici. Pare siano da paragonarsi a quelli prodotti da una pasticceria storica Pratese…della quale molti sapranno il nome ma che non nomino perche’ sarei troppo presuntuosa!.

Ho avuto in regalo per il mio matrimonio, ventidue anni orsono,… ahime’ …il tempo passa…un libro di cucina Toscana dal quale ho estratto questa ricetta che ho modificato fino a renderla cosi’ come ve la presento. Ho pensato molto se tenerla per me o divulgarla, ma alla fine la soddisfazione  piu’ grande  e’ per me condividere queste piccole gioie con tutti coloro che sapranno apprezzarle!

Cerchero’ di spiegarvela nei dettagli perche’ ogni passaggio di questa ricetta e’ fondamentale per la sua riuscita che  non e’ di difficile  realizzazione, basta pero’ seguire le indicazioni, ed è per questo che ho pensato di inserire le foto passo passo, che penso possano essere di molto aiuto.

I cantucci per me sono solo con le mandorle, gli altri con il cioccolato, nocciole pistacchi eccetera, fanno parte di varianti di pasticceria che esulano dalla nostra tradizione per cui io mi fermo a questa versione, senza modificarla ulteriormente, la volta che scelgo di fare altre versioni, non li chiamerò piu’ Cantuccini ma semplicemente biscotti!

Non spaventatevi se alla prima non verranno  speciali,  anche io ho fatto alcuni tentativi prima di arrivare a questo risultato e  sappiate che… come diceva Julia  Child ….famosa cuoca statunitense, una delle prime ad apparire in TV..

“Impara a cucinare, prova nuove ricette, impara dai tuoi errori, non avere paura, ma soprattutto divertiti” 

Categoria Dolci

Grado di difficoltà Medio

INGREDIENTI   8 persone

Farina 0

500 gr

Zucchero semolato

500 gr

Mandorle

250 gr

Lievito per dolci

Una punta di cucchiaino

Sale

Un pizzico

Zafferano

1 pizzico

Uova medie, in totale

4

Zafferano

Un pizzico

http://www.aifb.it/
 

NEWSLETTER

Per iscrivierti alla newsletter di Pane Zucchero ti basta inserire la tua e-mail nel campo sottostante e cliccare su ISCRIVITI!


PREPARAZIONE

Per questi buonissimi Cantuccini di Prato procedi come segue…

metti la farina a fontana sulla spianatoia ed al centro lo zucchero, unisci lievito sale e zafferano, metti due uova intere ed un tuorlo (tieni da parte l’albume rimasto) ed inizia a mischiare con una forchetta. Nel frattempo avrai tostato le mandorle in una padella e le unirai al composto ancora calde e continuerai ad impastare, vedrai che con il calore delle mandorle lo zucchero pian pianino si scioglierà formando un po’ di umidità che ti servirà per impastare. Se il composto è ancora troppo sbriciolato e stenta ad amalgamarsi, unisci parte della chiara che avevi tolto dal terzo uovo. Forma una palla dalla quale farai sei palline più piccole che stenderai  formando sei filoncini,  adagiarli su due leccarde da forno e schiacciali delicatamente con il palmo della mano.  Accendi il forno a 180 gradi, utilizza l’ultimo uovo rimasto, sbattilo e pennella i filoncini. Inforna per circa 20 minuti, fino a che la superficie dei biscotti non sarà dorata, il tempo dipende molto dal forno , ognuno conosce molto bene il proprio. Sforna i biscotti ed ancora caldi tagliali con un coltello a lama liscia in senso obliquo , ti sembreranno non del tutto cotti ma non temere, una volta freddi  prenderanno  la giusta consistenza.

Non rimetterli in forno dopo averli tagliati, altrimenti diventeranno talmente duri da non poter essere mangiati!

I biscotti si conservano anche quindici giorni chiusi in un barattolo ermetico, sempre che qualcuno non vi allunghi la mano di nascosto!

STAMPA RICETTA
ALTRE RICETTE DELLA CATEGORIA Dolci