Per Diletto e per Passione

Budini di riso Fiorentini

Tempo di realizzazione   60'

Budini di riso Fiorentini…

Questa cucina mi rende veramente felice…

Il nome puo’ portare in inganno in quanto questi dolcetti non sono dei veri budini, ma la loro consistenza interna dovuta ad una particolare cottura del riso puo’ paragorarli a tali.

Le origini sono lontane, pare che la prima versione fosse il Budinone di Siena , un pasticcio di solo riso che nel tempo fu modificato fino ad arrivare alla versione con il guscio di frolla tipica di questo pasticcino di Firenze.

Fatti con ingredienti genuini e facilmente reperibili le massaie di allora non avevano problemi nel prepararli…un pugno di riso, del latte, uova e poc’altro serviva per la loro realizzazione.

Sono i dolci preferiti per la colazione dei Fiorentini , insieme alle Brioches, Da sempre ogni pasticceria o forno ha la sua ricetta e non e’ facile carpire qualche segreto. Ecco perche’ riportando la mente lontano, quando mamma metteva nel cestino dell’asilo questa bonta’ ho rielaborato i sapori di quel budino ne  ho aggiustato gli ingredienti e ne ho fatto uscir fuori la mia versione identica a quella di allora.

Non limitatevi a gustare queste leccornie a colazione ma mangiateli a fine pasto accompagnati da un liquore da dessert  noi li gustiamo con “L’Oro del Cedro” de La Fattoria Lavacchio , o da una salsa ai frutti rossi o per un te’ pomeridiano con gli amici o, perche’ no, nel cestino del pic nic nelle giornate primaverili per le vostre scampagnate.

 

Categoria Dolci

Grado di difficoltà Medio

INGREDIENTI   12 persone

Per la frolla

Farina 00

300 gr

Burro di ottima qualita'

150 gr

Tuorli

2

Uova intere

1

Zucchero a velo

85 gr

Scorza grattugiata di arancia

1

Per la Crema

Latte

350 gr

Farina

35 gr

Uovo intero

1

Tuorlo

1

zucchero a velo

80 gr

Semi di bacca di vaniglia

buccia di limone grattugiata

1

Ripieno budini

Riso originario (chicco tondo)

150 gr

Latte

600 gr

Zucchero semolato

100 gr

Burro

1 noce

Sale

un pizzico

Bacca di vaniglia

1

Scorza grattugiata di arancia

1

Scorza grattugiata di limone

1/2

http://www.aifb.it/
 

NEWSLETTER

Per iscrivierti alla newsletter di Pane Zucchero ti basta inserire la tua e-mail nel campo sottostante e cliccare su ISCRIVITI!


PREPARAZIONE

Budini di riso Fiorentini…io li ho preparati cosi’..

Preparate gli ingredienti per il ripieno, mettete  il  latte sul fuoco unirvi lo zucchero semolato la raschiatura di una bacca di vaniglia e la scorza grattugiata degli agrumi mischiare il tutto ed aggiungervi il riso che rimesterete  fino a che il latte non sara’ stato assorbito, unite la noce di burro e  togliete dal fuoco e tenendo  da parte.

Preparate la crema: mischiate farina e zucchero in una ciotola con una forchetta. Mettete il latte sul fuoco con l’esterno della bacca di vaniglia che vi e’ rimasta dalla raschiatura. Portate ad ebollizione. Mettete le uova nella ciotola della farina e dello zucchero e mischiate, aggiungere un mestolino di latte caldo e continuate a rimestare, pian pianino aggiungete tutto il latte caldo continuando a mescolare. Rimettete il composto sul fuoco e non smettendo mai di rimestare, portate ad addensare la crema. Una volta pronta mettetela da parte.

Preparate adesso la frolla, se avete la planetaria mettete tutti gli ingredienti nella ciotola ed azionare con il gancio prima a bassa velocita’ poi aumentando piu’ velocemente fino a che non si sara’ formata una palla compatta che metterete una mezz’ora in frigo coperta con pellicola.

Una volta trascorso questo tempo stendete la frolla e con un coppapasta liscio di circa 9 cm ricavate 12 dischi con i quali rivestirete uno stampo antiaderente da 12 cavita’, tipo muffin per intenderci.

Inserite bene le frolline nelle forme premendo alla base con le dita in modo che non rimanga aria.

Unite la crema al riso cotto e rimestare bene. Trasferite il composto in un sac a poche senza bocchetta. Tagliate la parte finale della sacca e riempite con precisione i gusci di frolla.

Infornate per 30 minuti a 180 gradi. Attendere il raffreddamento prima di sformare.

STAMPA RICETTA
ALTRE RICETTE DELLA CATEGORIA Dolci